trento|italia|europa|mediterraneo|mondo

Cartolina dall’Italia.

In Ponti di vista on gennaio 21, 2011 at 9:50 am

Cominciano in questi giorni i primi test d’italiano per immigrati. Nulla di troppo impegnativo ci viene detto, e in effetti sembrerebbe davvero essere così. Comprensione di alcune frasi del parlato corrente e capacità di scrivere una cartolina a un proprio amico. Conoscenza della lingua sufficiente per la sopravvivenza. Per fortuna niente conoscenza dei dialetti o delle tradizioni locali, come qualche pazzo aveva richiesto.

Eppure il test della cartolina attrae la mia attenzione in maniera particolare. “Scrivi una cartolina ad un tuo amico” recita il titolo dell’esercizio. Utilizza quindici parole è la consegna. Poche per raccontare la propria vita ad un amico distante, sufficienti per mandare dei messaggi sintetici sulle condizioni di vita degli stranieri nel nostro paese.

In quindici parole si possono dire molte cose. Ad esempio “in Italia chi arriva da un altro paese viene guardato con sospetto, paura e distacco”. Sono quindici parole che bastano a descrivere un paese, il nostro – come d’altronde tutta Europa -, che vive un epoca segnata da una costante ostilitá nei confronti dello straniero. Non mi soffermo su casi estremi di violenza o di razzismo, ma pongo l’accento su di una generale difficoltá alla relazione fra gli autoctoni e chi di questo paese non è cittadino dalla nascita. Una difficoltà relazionale che passa attraverso le spesso problematiche convivenze nei quartieri, le difficoltà nel mondo della scuola, la evidenti criticità nel mondo del lavoro e una altrettanto evidente disarticolazione del tessuto sociale che in nessun modo riesce a farsi carico dell’accoglienza di nuove persone al proprio interno. Un tessuto sociale che non sa come affrontare i cambiamenti, sempre più rapidi e radicali, che lo attraversano.
La fotografia di questa situazione complessa è sotto i nostri occhi ogni giorno e forse sarebbe un esercizio utile anche ad ogni italiano quello di scrivere utilizzando quindici parole un pensiero che descriva i cambiamenti del quartiere in cui vive, della scuola che frequenta, del supermercato dove fa la spesa, del treno su cui viaggia o della squadra di calcio in cui si allena. Ne uscirebbe di sicuro uno spaccato utile a farci comprendere meglio quali siano le scelte da fare per rendere migliori le nostre città.
Sarebbero osservazioni che non andrebbero sprecato.

Ma ritornando ai tanto sbandierati test di lingua la cosa più incredibile mi sembra stia proprio nella scelta simbolica della cartolina come strumento di valutazione linguistica. Per il cittadino italiano tipo – non più molto avvezzo alla scrittura – la cartolina è il modo di comunicare ad amici e parenti momenti lieti passati durante le sempre più brevi vacanze. Chiedere ad un cittadino tunisino o pakistano o ghanese – che magari in Italia o in Europa vive da dieci o più anni – di scrivere proprio una cartolina forse testimonia ancora il tentativo di descrivere la presenza di cittadini stranieri sul nostro territorio come temporanea e passeggera. Cosí non é. Non abbiamo a che fare con turisti curiosi di vedere le nostre cittá d’arte o di sciare sulle nostre montagne, ma persone che hanno scelto – volontariamente o sospinti da chissà quale destino – di condividere con noi parte della loro vita.

E qui sta la sfida più importante, quella dell’immaginare un futuro che sia di tutti, da costruire assieme, con le sue bellezza e le sue difficoltá.
Al momento sembra che nessuno sappia raccogliere questa sfida difficile. Cominciare a discuterne mi sembra il minimo.

f.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: