trento|italia|europa|mediterraneo|mondo

You’ll never walk alone…

In Ponti di vista on giugno 7, 2013 at 9:32 am

liverpool-kop-final-dayIl valore del derby. L’ho scritto anche in precedenti articoli. Il periodo delle primarie (siano esse per le amministrative o per le politiche) rappresentano per la coalizione di centrosinistra un momento di particolare vitalità. Sarà che la contrapposizione interna – figlia spesso di correnti e faide intestine – stimola più della scadenza elettorale vera e propria.
Questione di egemonia culturale si dirà. Fatto sta che le settimane precedenti alle consultazioni di partito – o di coalizione – risultano spesso occasione di confronto molto più articolato e “alto” di quanto non siano poi le campagne elettorali, passate a smacchiare giaguari o a rispondere per slogan agli slogan dell’avversario. E’ evidente che il derby è la partita più sentita, quella che richiama una maggiore partecipazione e che i giocatori sentono maggiormente. La partita – nel gergo sportivo l’ho sempre trovata una stupidaggine – che può salvare la stagione e che solitamente, se vinta, toglie dall’imbarazzo di una stagione intera avara di soddisfazione.

Ogni maledetta domenica. In Trentino, è storia di questi giorni, si eviterà lo scontro diretto dentro il solo Partito Democratico. Domenica 30 giugno si svolgeranno invece le primarie  per decidere chi sarà il candidato per l’intero centrosinistra autonomista. Non è ancora chiaro chi saranno tutti i candidati. Certo è che la maggior parte della responsabilità di riempire di significato questo appuntamento sarà proprio del PD e del suo candidato Alessandro Olivi. In primis per peso elettorale all’interno della coalizione, ma soprattutto per il ruolo (tutto da confermare…) di catalizzatore delle differenze presenti dentro il centrosinistra. Si tratta certamente di un momento di verifica della capacità di Olivi di rappresentare una sintesi possibile e riconosciuta, dentro e fuori il suo partito. I pochi giorni da qui alla data delle primarie non potranno essere certo esaustivi nel definire il programma di governo del Trentino dei prossimi cinque, o meglio dieci, anni ma certo saranno fondamentali per intuire in che direzione Olivi abbia intenzione di muoversi. Saranno un primo banco di prova metodologico e contenutistico in vista della campagna elettorale d’autunno. Potremmo dire che il derby, in questo caso, potrebbe servire da riscaldamento in vista di partite ben più impegnative.

You’ll never walk alone. Dell’esperienza di Enrico Letta l’unica cosa che per il momento ricordo – da appassionato di calcio – è il richiamo al coro dei tifosi del Liverpool. “You’ll never walk alone”, intonato dalla Kop, spinge Steven Gerrard (il capitano dei Reds) e i suoi compagni in tutte le partite giocate in casa. La storia della squadra inglese è contrassegnata da esaltanti imprese e fragorose sconfitte, sempre vissute con incredibile trasporto emotivo dai suoi supporters. E’ una questione di cuore e di passione, di condivisione totale di un fortissimo senso di appartenenza.
Il Partito Democratico di oggi – al contrario – sembra proprio non possedere queste caratteristiche e in ambito locale, ne sono testimonianza gli ultimi mesi di tensioni, fatica a sentirsi squadra. Mancano anche i “capitani coraggiosi”, quelli che ad Anfield Road hanno la capacità di risolvere da soli la partita con una giocata decisiva ma, soprattutto, sanno far sentire importanti in campo tutti i compagni.
In Trentino negli ultimi quindici anni siamo stati abituati a Lorenzo Dellai. Centravanti di sfondamento, capace di difendere il pallone e di far salire la squadra verso la porta avversaria. Dietro di lui – potente collante dell’intera coalizione – la macchina amministrativa si è mossa percorrendo un percorso comune che ci ha portati alla situazione attuale di gestione dell’Autonomia. Il periodo di reggenza temporanea di Alberto Pacher sta segnando un discontinuità di fatto nel metodo di lavoro con una divisione di compiti e competenze più diffusa e trasversale. La palla gira di più sulla linea di metà campo aspettando di capire come si svolgerà l’azione d’attacco.
E’ evidente che nell’immaginare la forma della prossima legislatura sia necessario tenere in considerazione questo cambio di fase che esclude la possibilità di un uomo solo al comando e necessita di uno sviluppo collegiale delle decisioni e più in generale del dibattito politico sul territorio. Fare meglio con meno sarà un mantra ricorrente nei prossimi mesi in relazione alla riduzione di risorse disponibili per il governo locale e questa sfida “al risparmio” imporrà uno sforzo di fantasia e competenza ad ogni livello della catena decisionale per descrivere un cambio di paradigma necessario.
In questa direzione il clima che si respirerà in vista delle primarie di fine mese sarà fondamentale. Il candidato del PD Alessandro Olivi dovrà spingere per l’apertura di un cantiere di pensiero che non coinvolga solo gli organi di partito ma le eccellenza – in ogni campo – presenti sul territorio. Dovranno essere valorizzate le specificità dei corpi intermedi e  proposta una fase di ascolto che privilegi un rapporto diretto e costante con i cittadini. Questa interlocuzione multi-livello dovrà andare oltre la scadenza elettorale diventando tratto caratterizzante dell’Autonomia Trentina del prossimo futuro. Da una prospettiva di questo tipo nessuno dovrà sentirsi escluso o esentato dal portare il proprio contributo. Servirà un candidato presidente con doti di regia e impostazione della manovra, così come sarà centrale il ruolo di un gruppo coeso (la prossima giunta, i dirigenti provinciali, i rappresentanti degli enti locali e della società civile) che sappia interpretare un gioco corale che metta da parte i personalismi e faccia sentire tutti protagonisti di un rinnovato progetto territoriale per l’intero Trentino.

You’ll never walk alone a quel punto non rimarrà solo un incitamento alla squadra, ma l’idea stessa di un nuovo modo di intendere la politica. Non camminerai mai da solo sarà la rassicurazione che potremo dare ad ogni componente della comunità trentina. Sarà un prezioso auspicio per il futuro.

f.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: