trento|italia|europa|mediterraneo|mondo

Da Marsiglia a Venezia, l’importanza dell’uso del plurale

In Ponti di vista on luglio 26, 2013 at 11:24 pm

arte mediterraneo[Nei giorni scorsi alla mia casella di posta elettronica è arrivato l’invito a scrivere – in cinque righe – un testo a sostegno della candidatura di Venezia, e di tutto il Nord Est, a capitale europea della cultura per l’anno 2019. Cinque righe sono davvero poche, e certamente non mi basteranno, ma è interessante provare questo esercizio di sintesi.]

Venezia con il Nord Est capitale europea delle culturE 2019. No, non si tratta di un errore di battitura. È un approccio diverso – necessariamente plurale e non uniformato – del voler essere capitale. Laddove le culture si incontrano, e Venezia da questo punto di vista ha la storia dalla sua parte, tutto assume più valore. Laddove, invece, la cultura (una sola, al singolare) vuole essere quella riconosciuta si rischia di commettere un grave errore, quello dell’isolamento e dell’autoreferenzialità. Nell’evitare questo sta l’importanza dell’uso del plurale.

Su questo blog ho scritto diverse volte di Marsiglia – capitale europea della cultura per il 2013 – e di come questo avvenimento ha impattato sulla città. Della sensazione di assistere al tentativo di appiattire le differenze di un ambiente mediterraneo complesso, e per questo molteplice e variegato, dentro una cornice troppo stretta. Della certezza di essere di fronte ad un’occasione sprecata sulla strada della riappropriazione dello spazio euromediterraneo come luogo d’incontro di culture e saperi. Saprà Venezia farsi carico di questa sfida?

Il sito di VeneziaNordEst2019
Underground VeneziaNordEst2019

f.

Annunci
  1. mh, a marsiglia spero di andarci in ottobre… ti chiedo: in che senso c’è stato questo appiattimento marsigliese?

    • Io credo di essere a Marsiglia la prima settimana di ottobre, potrebbe essere dal 2 al 6.
      In ogni caso quello che volevo dire – nel blog trovi alcuni articoli che entrano nello specifico – è che Marsiglia è una città poco francese e questo grande evento ha provato a renderla un po’ più conforme alla cultura parigina. Il risultato è una città divisa: da una parte quella delle esposizioni e della Capitale, dall’altra la solita Marsiglia labirintica e multicolore…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: