trento|italia|europa|mediterraneo|mondo

Archive for the ‘MP2013 – Una piccola inchiesta.’ Category

Demain c’est loin…

In MP2013 - Una piccola inchiesta., Ponti di vista on marzo 27, 2014 at 6:28 pm

“Il domani è lontano…”. Così canta IAM, uno dei gruppi rap più famosi di Marsiglia. L’esatto contrario di quanto dice Marine Le Pen, il giorno dopo il clamoroso successo ottenuto nelle elezioni municipali francesi. “Il futuro è adesso” afferma la leader del Front National, che raggiunge nella città di Jean-Claude Izzo addirittura il 23%, superando il candidato socialista e arrivando – con grandi aspettative – al secondo turno, che si terrà domenica prossima. Marsiglia resta a destra, ma soprattutto conferma la forte crescita del FN, che pure qui aveva già un certo radicamento e negli ultimi anni un costante risultato a due cifre.La Le Pen rivendica la rottura dello schema destra/sinistra, sostituito da una piú moderna (qualcuno direbbe populista) divisione tra basso ed alto, tra popolo ed elité.

Leggi il seguito di questo post »

Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice

In MP2013 - Una piccola inchiesta., Ponti di vista on dicembre 31, 2013 at 12:19 am

1546609_10202329278327276_1896221429_o“Marsiglia è un rifugio di banditi internazionali. Questa città è il cancro d’Europa. E l’Europa non potrà vivere finché Marsiglia non sarà ripulita.” Karl Oberg, responsabile delle SS per la Francia, così scriveva nel 1943. Non sembra essere cambiata quindi – negli ultimi decenni – la necessità di “riqualificare” il tessuto sociale e urbano dell’antica città di Massilia. Per MP2013 centrale era l’obiettivo di cambiare il volto alla città (o almeno dei suoi quartieri nobili) per restituirle una migliore reputazione rispetto a quella che negli anni si era costruita. Omicidi, guerre di mafia, armi, droga, degrado, povertà, disoccupazione. Una situazione difficile insomma. L’anno in cui Marsiglia è stata capitale europea della cultura sta volgendo al termine ed è tempo dei primi bilanci. Il numero di visitatori (quasi nove milioni dicono gli organizzatori), la qualità delle strutture realizzate per l’occasione, la ricaduta degli oltre 900 eventi culturali organizzati sembrano offrire la conferma di un successo a tutto tondo. La situazione, in realtà, sembra essere molto più contraddittoria. Leggi il seguito di questo post »

MP2013 – Viva La République!

In MP2013 - Una piccola inchiesta. on gennaio 29, 2013 at 12:49 am

foto(36)14 gennaio 2013 – E’ il mio ultimo giorno a Marsiglia, domani si torna in Italia. Mattinata lenta, mi siedo in un cafè/libreria del Panier. Cappuccino – più che accettabile – e croissant. Coperta gentilmente offerta per coprirsi dal maestrale che oggi soffia davvero forte. Il proprietario è Gilles Mariani, origini siciliane e corse. Nonni passati per Torino e per gli stabilimenti Fiat all’inizio del ‘900, prima di arrivare a Marsiglia. Discutiamo un po’ davanti ai giornali aperti. Il suo occhio su MP2013 è quello di chi si augura che l’attenzione non si esaurisca con la fine del 2013. “Deve esserci una Marsiglia 2014 e anche 2015. In questa maniera si svilupperebbe una continuità virtuosa.” Nelle sue parole, quando gli chiedo del rapporto con le periferie cittadine, è evidente una netta divisione tra due città che si incontrano solo in alcuni momenti, che si guardano da lontano. La sfida che MP2013 dovrebbe saper raccogliere è quella dell’avvicinare queste differenti facce di Marsiglia, senza volerne cancellarne una per fare spazio all’altra. Ma è davvero questo l’obiettivo della rassegna? Leggi il seguito di questo post »

MP2013 – Le 13’or de Marseille

In MP2013 - Una piccola inchiesta. on gennaio 29, 2013 at 12:15 am

13 gennaio 2012 – Marsiglia si sveglia sotto la pioggia. Sottile e fastidiosa. Spogliata dall’abito della festa che ha indossato per una notte. Ha fatto ballare tutti – o almeno tanti, si parla di circa 500mila persone in piazza – e ora mi lascia un po’ confuso a vagare per le sue strade vuote. Non ci sono più i grandi schermi agli angoli delle vie principali, vengono smontate le installazioni colorate, persino l’ufficio informazioni rimane chiuso. Le guardie assunte per controllare i piccoli cantieri temporanei – in grande maggioranza giovani neri – dopo una notte insonne aspettano la fine del turno per potersene andare. Annoiati. Rimangono un po’ di rifiuti sparsi, non una novità per Marsiglia, e l’alone di un evento che stimola una domanda: “e domani che ne sarà di tutto questo?”.

Al Vieux Port c’è il mercato del pesce, una tradizione secolare della città. Una decina di banchetti, non tantissime le persone che si avvicinano per acquistare. Si legge un mix di dignità e tristezza negli occhi dei pescatori che dispongono ordinatamente il pesce davanti a sé.

Leggi il seguito di questo post »

MP2013 – La grande clameur?

In MP2013 - Una piccola inchiesta. on gennaio 28, 2013 at 11:07 pm

12 gennaio 2013 – “Le belle giornate esistono solo al mattino presto. Avrei dovuto saperlo. Le albe non sono che l’illusione della bellezza del mondo. Quando il mondo apre gli occhi, la realtà riprende i suoi diritti. E riappare il merdaio.” Sempre Jean-Claude Izzo. Lo ricordo mentre esco di casa attorno alle 8 per vedere Marsiglia che si sveglia e si prepara all’inaugurazione. Decido di bere un caffè al Panier e di dirigermi verso il faro. Dietro, verso il porto commerciale ci sono alcuni dei padiglioni costruiti per MP2013. I marsigliesi che passeggiano guardano incuriositi – forse un po’ perplessi – queste forme così squadrate e monolitiche contrapporsi allo stile bizantino della Cathédrale de la Major. Tutto attorno ancora scavi e lavori in corso, con sullo sfondo il grattacielo del Silo e le banchine del porto tristemente vuote. C’è poco da vedere in questa parte completamente rinnovata. Meglio volgere lo sguardo verso sud, verso il Mediterraneo. “Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice.” [Chourmo. Il cuore di Marsiglia] Leggi il seguito di questo post »

MP 2013 – Vigilia nella Capitale.

In MP2013 - Una piccola inchiesta. on gennaio 27, 2013 at 11:09 pm

Saint Charles - Marsiglia11 gennaio 2013 – Lascio Venezia avvolta dalla nebbia. Grigia. Atterro a Marsiglia con un sole che sa di primavera. I colori caldi della terra rossa si scontrano con il mare appena increspato dal maestrale. È un vento freddo, che solo la stagione invernale rende meno profumato, che fa capire – quanto è tagliente – l’anima di questo territorio. Multiforme, affascinante ma anche spigoloso e ruvido. Abdullah Ibrahim suona e accompagna il percorso in bus che mi conduce dall’aeroporto al centro di Marsiglia. Prima di uscire dal terminal butto Corriere e Repubblica. Non mi serviranno.

Venti minuti di superstrada a tre corsie che si conficca dentro la città da nord, attraversando immensi quartieri. Arrivo a Saint Charles. Le scalinate della stazione che dominano Marsiglia sono la mia porta d’ingresso sulla città. In questi giorni abiterò in rue Thubaneau, a due passi da La Canebière. Non perdo un minuto. Lascio valigia e telecamera ed esco subito. Sono curioso. Mi trovo davanti una città ancora piena di cantieri. Gru e impalcature punteggiano le vie intorno al Vieux Port, rumori sferraglianti là dove si stanno installando le strutture per l’imminente inaugurazione. Leggi il seguito di questo post »

MP2013 – Qualche immagine della Capitale

In MP2013 - Una piccola inchiesta. on gennaio 26, 2013 at 12:31 am

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Nella vita non dobbiamo accettare niente che sia contro la nostra felicità.”
Jean-Claude Izzo, da Vivere stanca