trento|italia|europa|mediterraneo|mondo

Posts Tagged ‘stati nazionali’

Il problema non è la caduta, ma l’atterraggio.

In Ponti di vista, Uncategorized on aprile 16, 2016 at 5:54 am

“E’ la storia di una società che precipita e mentre sta precipitando si ripete per farsi coraggio: fino a qui tutto bene, fino a qui tutto bene, fino a qui tutto bene. Il problema non è la caduta, ma l’atterraggio.” Mathieu Kassovitz e La haine (L’odio) sono stati nel 2015 d’ispirazione per un piccolo lavoro d’inchiesta collegato al Festival delle Resistenze contemporanee. La licenza di estrapolare una parte del monologo conclusivo era frutto di una scelta consapevole (e non di una dimenticanza) che puntava a valorizzare storie positive che guardano al futuro con speranza . A posteriori non metto in dubbio quella decisione ma credo che oggi meriti una riflessione aggiuntiva.

Presentando l’iniziativa – era il 26 aprile 2015 e il flusso di migranti verso il nord Europa era già costante – feci riferimento alla necessità di una responsabilità diffusa nell’accoglienza per uomini e donne che si trovavano (si trovano e, probabilmente, si troveranno) a transitare nelle province di Trento e Bolzano alla ricerca di un’esistenza dignitosa. L’Associazione Binario 1 prestava già servizio, e lo fa ancora con la stessa passione e costanza. Fino a qui tutto bene.
Qualche mese dopo passai una giornata al Brennero. Il clima era sereno. Un luogo di confine che – visto allora – conservava ancora le caratteristiche del margine sfumato e permeabile, certo molto diverso da quello nervoso e militarizzato di queste settimane. Un “global village”, così lo descrissi, perché grazie all’intervento della Cooperativa Atelier era presidio di confine attento ai temi dell’intercultura, dell’incontro con il diverso da sé, della creazione di Comunità basata sull’interlocuzione tra le diverse comunità presenti. Fino a qui tutto bene. Di nuovo.

E’ passato circa un anno da quei giorni. Il tema della caduta, che avevo tenuto in scarsa considerazione nella mia ipotesi narrativa, si è preso oggi prepotentemente il centro della scena. A cadere è l’Europa. O quel che ne rimane. Leggi il seguito di questo post »