trento|italia|europa|mediterraneo|mondo

Posts Tagged ‘vittorio arrigoni’

Il dolore come compagno di viaggio.

In Ponti di vista on Maggio 16, 2011 at 3:31 PM

NAKBA 2011. “Cataclisma”, “sinistro”, “disgrazia”, “catastrofe”. Il 15 maggio, da sessantatre anni, assume questi significati nei territori palestinesi. Si ricorda l’esodo di migliaia di palestinesi costretti a lasciare le loro case e terre, mentre per gli israeliani nello stesso giorno si festeggia la proclamazione dello Stato d’Israele. Ovvio che queste due ricorrenze difficilmente possano convivere, significando per un popolo la negazione dell’esistenza e dei diritti più basilari e per l’altro invece il momento di formale costituzione in Stato. Troppo diversi i sentimenti legati a queste due momenti storici. Opposti e inconciliabili.

Il 15 maggio da sempre è teatro di manifestazioni dei cittadini palestinesi che non dimenticano la “catastrofe”, così come non dimenticano i sessantatre anni di sofferenze che ne sono seguiti e che ancora oggi pesano sulle vite di centinaia di migliaia di persone. Leggi il seguito di questo post »

Torniamo umani…

In Ponti di vista on aprile 15, 2011 at 6:01 PM

L’uccisione di Vittorio Arrigoni è uno schiaffo a tutti coloro che credono nella possibilità di essere protagonisti del cambiamento del mondo, e in particolare del conflitto israelo-palestinese. Leggere i suoi articoli o ascoltare i suoi reportage dava il senso di una speranza che rimaneva viva all’interno di quell’angusta prigione che è la striscia Gaza. Era l’immagine di una fiammella che resisteva ai venti delle violenze e dell’odio e che sfidava la carenza di ossigeno data dalla barbara oppressione di uno stato – quello d’Israele – di fatto solo formalmente democratico. Una luce luminosa e orgogliosa in un angolo del mondo segnato dal dolore e dalle sofferenze.
La fiamma utopica di Vittorio Arrigoni si è spenta la notte scorsa, tremendamente maltrattata da chissà quale mano criminale, da chissà quale interesse politico prioritario rispetto ad una vita umana, da chissà quale pericolosa ideologia, per chissà quale disumano obiettivo. Forse non lo sapremo mai. Leggi il seguito di questo post »